Month: March 2015

Centro Biodiversità Vegetale e Fuori Foresta – Regione Veneto

Ho scoperto che il vivaio di piante autoctone del Veneto ha una particolare attenzione per le piante acquatiche o palustri.

Ha una lunga lista di piante disponibili:

Caltha palustris
Carex acuta
Carex acutiformis
Carex elata
Carex paniculata
Carex pendula
Carex pseudocyperus
Carex remota
Carex riparia
Carex sylvatica
Carex vulpina
Ceratophyllum demersum
Cladium mariscus
Euphorbia palustris
Hydrocharis morsus-ranae
Iris pseudacorus
Leucojum aestivum
Leucojum vernum
Ludwigia palustris
Myriophyllum spicatum
Oenanthe fistulosa
Plantago altissima
Ranunculus lingua
Sagittaria sagittifolia
Sanguisorba officinalis
Schoenoplectus lacustris
Senecio paludosus
Sium latifolium
Spirodela polyrhiza
Teucrium scordiu
Trapa natans
Typha laxmannii

Hanno anche due pubblicazioni relativamente alla rinaturalizzazione

Esempi di interventi di ripristino ambientale effettuati con l’utilizzo di piantine di specie igrofile ed acquatiche

Un esempio di stagno multifunzionale realizzato con l’impiego di materiale vegetale autoctono: il bacino idrico di emergenza del Centro di Montecchio Precalcino

Troverò il modo di andarci

Vivai piante autoctone

Acquistare piante acquatiche di origine selvatica non è facile. Ci si può rivolgere a particolari vivai specializzati. Di alcuni ho già parlato. Ecco l’elenco.

  • Vivaio Pro Natura di Rocca Brivio (MI) >Blog >Sito
  • Vivaio ERSAF della Regione Lombardia (Curno BG) >Blog >Sito
  • Vivaio Vita Verde vicino a Bologna – piante acquatiche limitate ad alberi ed arbusti >Blog >Sito
  • Centro Biodiversità Vegetale e Fuori Foresta Regione Veneto  (vicino a Vicenza) >Blog >Sito
  • Vivai forestali Regione Piemonte ad Albano Vercellese (VC) – piante acquatiche limitate ad alberi ed arbusti >Sito
  • Vivaio Flora Autoctona – provincia di Parma – piante acquatiche limitate ad alberi ed arbusti > Blog >Sito
  • Flora Conservation – a Pavia – una ventina di piante acquatiche > Sito
  • Botanika, Fiori spontanei – in val Brembana (Valbrembo BG) – ha una sezione specifica per piante acquatiche > Sito

Acqua bianca

Ehm forse sono un pò fuori tema, la vita sulla neve.

Di solito frequento poco la montagna d’inverno, quest’anno girando ho scoperto che anche d’inverno si vedono in giro insetti. La sorpresa è stata ancora maggiore quando ho notato vari insetti sulla neve: lo so – non sono certo animali acquatici –  ma sono molto curioso.

Ho riscoperto questo libro Ambienti nivali

  • Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare
  • quaderni habitat n 10
  • ambienti nivali – la vita in un ambiente estremo

Pensavo che fossero li per sbaglio, sorpresi da una nevicata, caduti da un ramo. Invece pare che se le vadano a cercare!

neve pupaLarva che si aggira credo per sgranocchiare qualcosa o qualcuno.

neve chioneaQuesta vagabonda sarà una Chionea sp ?

neve collemboliPare che molti cerchino proprio le mandrie di Collemboli nivali che mangiano quanto trovano

neve Lepthyphantes minutus

Questo Lepthyphantes minutus (forse) va a caccia di collemboli

neve mitopusQuesto opilione (Mitopus?) si confonde con gli aghi di larice

Un po come il deserto, che a ben vedere non è così deserto, questo si dice nei documentari