Month: January 2016

Salamandra alpina

Uno degli animali che ho sempre avuto un forte desiderio di incontrare è la Salamandra.  Il mio sogno è la Salamandra salamandra, quella pezzata di giallo, ma l’incontro con la Salamandra alpina è stato bellissimo.

Il 14 di Agosto del 2012 l’ho vista verso le 9:30 lungo un sentiero nel parco di Paneveggio pale di San Martino.

In realtà erano 6 o 7, ed erano in fase di accoppiamento. Avevo un Blackberry a portata di mano e ho scattato queste foto.

Salamandra atra 3Salamandra atra 4Salamandra atra 2Salamandra atra 1

Sembrano proprio creature primordiali, lucide nere sembrano di plastica. Si curavano poco di me…

L’avvistamento in realtà non è poi così raro, come si può leggere sul sito del Parco

Negli ambienti detritici e nei boschi d’alta quota dei basamenti dolomitici si può incontrare con relativa facilità un anfibio interessante: la salamandra nera o alpina (Salamandra atra), ritenuta rara fino a qualche anno fa.

Guerrilla Water Gardening – I

In realtà la prima azione (timida) è stata lo Stagno Forming (link a Stagnoforming).

Ho notato che nel quartiere Bicocca, probabilmente in seguito alla rottura di una tubazione, c’è una piccola area umida; ovviamente non so quanto durerà.

GWG I Area umida

L’area più scura e verde è quella umida, composta da fango e acqua affiorante:

GWG I Area umida dettaglio

Mi sembra di riconoscere il Nasturtium officinale, o un’altra epilobacea; non vedo invece altre piante acquatiche o presunte tali.

GWG I pianta

 

Ma gli interventi di ripopolamento hanno ahimè una bassa probabilità di sopravvivenza.

Ho scelto due piante: una per il valore simbolico (la Marsilea quadrifolia, che però perde spesso le competizioni con altre piante e credo non resista agli sfalci e alle acque ipertrofiche) l’altra l’Hydrocotyle vulgaris, meno specifico ma con alte possibilità di sopravvivenza visto che è invadente (almeno nei miei vasi).

Ecco la Marsilea (ovviamente non posso pensare di usare piante enormi, se no finisco presto la mia opera). Devo migliorare

GWG I - Marsilea

ed eccola nella sua nuova dimora:

GWG I - Marsilea piantata

Stessa sorte per l’hydrocotyle vulgaris (alias Soldinella acquatica):

GWG I hydrocotyle.JPG

Li terrò d’occhio, con la consapevolezza che probabilmente gli sfalci o la riparazione di qualche tubatura malmessa porranno fine all’avventura.

Sono pronto per un’altra missione!