libri

Water- en oeverplanten: piante acquatiche nei Paesi Passi

Con un po’ di fortuna ho trovato nel negozio di Ecomare questo libro sulle piante acquatiche di Olanda. Purtroppo non sembra spiegare molto dell’ecologia delle acque dolci olandesi (dico sembra perché ovviamente non so l’olandese). E’ comunque molto bello e pieno di foto.

  • Author: Roelf Pot
  • Co-author (aquatic mosses): Klaas van Dort
  • Publisher: KNNV Publishing, Utrecht
  • Co-publisher: STOWA
  • Second edition: December 2007
  • ISBN 9789050111515

cover

si trovano maggiori informazioni qui: http://www.waterplanten.info/en/index.htm

 

Ce l’ho fatta

Per soli 5 Euri (non capisco perchè così poco) su amazon ho comprato un libro fantastico sulla amata e compianta Aldrovanda vesciculosa (estinta in Italia, ma certamente la regina delle piante carnivore acquatiche).

Aldrovanda-The-Waterwheel-Plant

Lo leggerò nel momento più propizio. Quando troverò il tempo racconterò anche la mia sfortunata esperienza di coltivazione…

Il libro sembra bellissimo.

Titolo: Aldrovanda: The Waterwheel Plant

Autore: Adam Cross
Pagine: 249
Editore: Redfern Natural History Productions Ltd (maggio 2012)
Lingua: Inglese
ISBN-10: 190878704X
ISBN-13: 978-1908787040

 

Libellule al Parco Nord

Al festival della biodiversità quest’anno incontro sulle Libellule (o per meglio dire Odonati) tenuto dal naturalista Claudio Foglini.
Le libellule del parco nord sono:
– Aeshna cyanea
– Aeshna mixta
– Anax imperator
– Anax parthenope
– Calopterix splendens
– Crocothemis erythraea
– Erythromma viridulum
– Ischnura elegans
– Ischnura pumilio
– Chalcolestes viridis
– Libellula depressa
– Libellula fulva
– Onychogomphus furcipatus
– Orthetrum albistylum
– Orthetrum brunneum
– Orthetrum caerulescens
– Orthetrum cancellatum
– Somatochlora metallica
– Sympetrum fonscolombei
– Sympetrum pedemontanum
– Sympetrum sanguineum
– Sympetrum striolatum
– Asehna isosceles
Ho poi tentato un po’ di foto

Orthetrum sp.

libellula

Sympetrum sp. maschio e femmina (la femmina che insegue il maschio?)

libellule in corteggiamento

libellule in corteggiamento altra

In omaggio il libro “Le libellule del parco Adda sud”

Le libellule del Parco Adda Sud

Autori: Riccardo Groppali, Anna Paracolli e Giancarlo Votta
Anno di pubblicazione: 2015
Descrizione fisica: 166 p. : ill. ; 17 x24 cm

Si può scaricare qui:

Parco delle Groane

Passo dinuovo per il Parco delle Groane, fantasticando di clamorosi ritrovamenti di Pilularia Globulifera. E’ un attimo: mi fermo al Centro Parco per vedere se trovo pubblicazioni. Come al solito poi le leggo il materiale ma non visito il parco. Speriamo!

  • Belardi M., Gariboldi L., Manfredini E. & Scali S., 2010 – Le aree umide del Parco Groane, WWF Italia ; Parco delle Groane, Milano. Sono descritti flora e fauna delle seguenti aree umide:
    • Stagno oasi di Lentate
    • Cava Carotta
    • Foppa di San Dalmazio
    • Laghetto Manuè
    • Oasi Lipu di Cesano Maderno

Le aree umide del parco delle Groane

  • Luca Gariboldi, 2009 – Atlante della Flora ; I quaderni del parco delle Groane; le piante tipiche delle zone umide sono identificate specificamente:
    • Salix rosmarinifolia
    • Alnus glutinosa
    • Typha latifolia
    • Schoenoplectus mucronatus
    • Rynchospora fusca
    • Molinia caerulea
    • Ludwigia palustris
    • Peplis portula
    • Myriophillum spicatum
    • Lythrum salicaria
    • Lycopus europaeus
    • Gypsophila muralis (con questo nome difficile pensare ad una pianta di aree umide 🙂
    • Gratiola officinalis
    • Epilobium tetragonum
    • Persicaria hydropiper
    • Nymphaea alba
    • Galium palustre
    • Convolvolus sepium
    • Alisma-plantago aquatica
    • Utricularia australis
    • Rorippa amphibia
    • Ranunculus flammula
    • Ranunculus repens
    • Lysimachia vulgaris
    • Lysimachia nummularia
    • Lotus pedunculatus
    • Iris psaudacorus
    • Bidens frondosa
    • Veronica scutellata
    • Polygala vulgaris
    • Gentiana pneumonanthe

atlante della flora

Progetto Siit – Libri digitali

Il progetto Siit

SiiT è un progetto triennale iniziato il 1 ottobre 2011,  rivolto a potenziare la conoscenza della biodiversità in un’area che si estende dalle coste dell’Adriatico orientale (Italia) alla Slovenia occidentale, fornendo alle scuole (dalle elementari alle università) e ad amatori e cittadini interessanti alla natura degli innovativi strumenti in rete per l’identificazione di piante, animali e funghi. Le guide di SiiT sono utilizzabili anche sul campo tramite telefonini di ultima generazione. SiiT organizza dimostrazioni, seminari di formazione, attività didattiche e sperimentali con le scuole. Il progetto coinvolge 11 partner (Italia e Slovenia), tra cui università, istituti scolastici, musei di scienze naturali, parchi ed agenzie di sviluppo locale, ed è finanziato nell’ambito del programma Interreg Italia-Slovenia 2007-2013, il Fondo europeo di sviluppo regionale e fondi nazionali.

Parte del progetto è una raccolta di libri digitali, fra cui vi segnalo:

Guida alle macrofite acquatiche del Friuli