luoghi

Milano – biblioteca delle piante – sezione alghe

Mettere le piante subito, prima di fare “maturare” l’ambiente non mi sembrava la cosa migliore.

La prima visita è stat di tutt’altra impressione:

https://acquaeterra.wordpress.com/2018/10/27/milano-biblioteca-delle-piante/

Advertisements

Tevere

Passeggiando sull’isola tiberina, la mia deformazione amatoriale butta sempre l’occhio sulle piante acquatiche.

Ne noto

Potamogeton pectinatus, potamogeton nodosus, Veronica anagallis (poco visibile)
Ceratophillum demersum, e un enorme carassio.

Piccola palude a Moena

Pasqua a Moena (in Trentino) e durante una passeggiata scopro una piccola area umida, paludosa, con qualche pianta e traccia di vita primaverile

Si possono notare la fantastica Caltha palustre, probabilmente Veronica Anagallis, una specie di equiseto, uova di rana, carici, e una pianta misteriosa che cercherò di identificare a breve. Probabilmente e Geum rivale giusto?

Nuova Visita alla Conca Fallata

Ora la nuova versione di google Maps indica la zona come parco Boffalora, dove scorre il canale. L’altra volta la situazione era analoga Ci ho fatto un salto un sabato a margine di una partita di mio figlio. La roggia non è rigogliosa come un tempo e soprattutto non ha più gli zatteroni misti di Callitriche e Veronica anagallis, forse è per la stagione.

Questa zattera è invece composta da muschio acquatico, Apium nodifolium, forse Glyceria.

dav

Bella distesa sommersa di Apium nodifolium

dav

Particolare dell’Apium nodifoliumdig

Ritengo sia Potamogeton pectinatus

dig

Sulla riva Juncus probabilmente effusus.

dav

Rocca brivio – una roggia

Dopo una capata ai vivai pro natura, dove ho comprato la Sagittaria sagittifolia (spero proprio che in primavera mi dia grandi soddisfazioni) e la Marsilea quadrifolia garantita autoctona milanese:


Ecco la sagittaria comprata.

Si vede molto poco, c’è un gambero probabilmente del louisiana.

Ranunculus sp.

Urtica dioica

Carex sp.

Probabilmente Myosotis palustris

Persicaria hydropiper

Ritengo sia Glyceria sp., farò indagini più precise anche perchè ne ho raccolto un campione.

GUERRILLA WATER GARDENING I – AGGIORNAMENTO II

Passaggio in un giorno di pioggia, ad un anno abbondante dal primo aggiornamento e a due anni e mezzo dall’inizio della mia guerriglia

Avevo detto che l’Hydrocotyle vulgaris si era sviluppata tantissimo? Guardate adesso:

DSC_2588

Non avevo mai visto la soldinella bagnata dalla pioggia, l’effetto è bellissimo:

DSC_2590

Più di così…

Potrei provare altre piante, per esempio la Veronica anagallis. Ci penso.