Lago

Bosco in città

Posto splendido, a Milano, il Boscoincittà.

Oltre al bosco, ha un lago e molte rogge che lo attraversano. Non so se sia naturale o rinaturalizzato ma presenta un discreto numero di piante acquatiche:

altro carex

Carex sp.

carex

Altro Carex

dulcamara

Solanum dulcamara (non è la prima volta che lo vedo in contesto acquatico).

iris

Iris pseudacorus

juncus

Enorme esemplare di Juncus effusus

lysimachia

Lisimachia nummularia in contesto acquatico

misteriosa

da identificare

myosotis

Probabilmente myosotis palustris

ontano nero

Alnus glutinosa, Ontano nero

pesci

Pesciolini da identificare (non so nulla di pesci) e, credo, Potamogeton crispus.

salice

Salix sp. (filare)

veronica anagallis

Rigoglioso esemplare di Veronica Anagallis. qualche volta mi viene il dubbio che sia una Beccabunga. In realtà il colore del fiore (la beccabunga non è violetto ma blu intenso) e le foglie picciolate dovrebbero farla riconoscere velocemente. http://www.floraitaliae.actaplantarum.org/viewtopic.php?t=58032

 

lago

Il lago ha proprio un bell’aspetto. Purtroppo sulle rive ci sono pochissime piante acquatiche. Forse la riva è da subito molto profonda, o ci sono molti animali che si pappano da subito i germogli

Advertisements

Lago di Pusiano – visita

image

Ho fatto un veloce giro al lago di Pusiano. In effetti è un po’ più naturale di altri laghi. Bellissimo questo “lischeto” (lisca lacustre, Schoenoplectus lacustris), vista a Bosisio Parini. Non ho avuto tempo di cercare aree con Trapa natans o Ninfee, che avevo trovato come da post precedente Lago di Pusiano

Trentino – Lago Calaìta

Quest’anno, con un inverno con nevicate abbondanti e un’estate mite, ovviamente è stato una manna per le piante acquatiche.
Anche il lago Calaita non fa eccezione. Il lago è molto pieno anche ad Agosto, e le sponde sono completamente inondate.

La Flora come è noto, è ricca di biodiversità con numerose specie rare quantomento in Trentino; ovviamente non sono entrato nelle aree proibite (mi sembra che la sponda ovest sia tutta interdetta). Tuttavia sono riuscito ad individuare almeno alcune piante notevoli.

carice sp

ciuffo di Carice

poligonum amphibium

Lamineto occupato da Polygonum amphibium in fiore.

poligonum amphibium - fiore

Primo piano del fiore di Polygonum amphibium. Bello! (sono anche riuscito a non cadere in acqua)

poligonum e potentilla

Una chicca: compresenza di poligono e Potentilla palustris, anch’essa in fiore, probabilmente facilitato dall’ “acqua alta”

potentilla palustre - primo piano

Primo piano del fiore di Potentilla palustris a riva.

Ranunculus reptans - prato

Area con Ranunculus Reptans. Da notare la forma delle foglie.

Ranunculus reptans - fiore - primo piano

Fiore di Ranunculus Reptans

juncus sp

Propaggine di giunchi nel lago (Juncus sp.)

juncus - primo piano

primo piano. Juncus filiformis?

jacobaea alpina

senecio alpino – Jacobaea alpina.

Non sono riuscito ad individuare lo Sparganium emersum, forse è sull’altra sponda del lago.

Un elenco delle piante presenti si trova sul sito del Parco di Paneveggio. http://www.parcopan.org/it/visita/localita/lago-di-calaita-p55.html

Un blog che riporta varie informazioni su piante del lago è il seguente: http://primiero-lamon.blogspot.it/

PS: non mi sorprenderò mai abbastanza che sia consentita la pesca.

Il lago Calaita d’inverno lo trovi in questo post