piante galleggianti

Primavera in scatola

Da qualche hanno ho scoperto che alcune piante, che hanno problemi a sopravvivere in vasche sul balcone, invece riescono a vegetare dentro ad alcune vaschette semitrasparenti chiuse:

Vaschette impilate sul balcone

Ho anche verificato che funzionano all’ombra mentre molto meno al sole; il motivo è abbastanza semplice: messe al sole raggiungono presto temperature troppo elevate. E’ comunque strano che piante molto abituate al sole diretto possano sopravviere nella poca luce concessa dalla scatola trasparente.

Vaschetta 1: Lenticchia d’acqua

Ecco la vaschetta: la lenticchia sta bene si vede subito
Si notano dei buchett
guardando meglio si vedono vari collemboli che stazionano sulle foglie (sembra Sminthurides aquaticus)
Un tentativo di dettaglio

Il maschio è più piccolo della femmina, mangiano mi sa sia la foglie verdi sia quelle marcescenti. Credo che i puntini gialli e quello nero siano le uova.

Si nota abbastanza facilmente che c’è un collembolo che cammina sull’acqua, e due che sembra litighino.

Come per tutte le vaschette, ho riempito la parte inferiore con terriccio precedentemente bollito.

Vaschetta 2: Utricularia sp.

Una premessa: come mi hanno detto gli esperti, nel dubbio sulla specie, è la australis, più robusta e diffusa. Senza vedere i fiori è impossibile dire.

Adesso è ancora in dormienza, si trovano ibernacoli. Purtroppo non sono ancora riuscito a liberarmi delle alghe (il mio sistem è piano piano spostare piccole piante in nuovi contenitori, primo poi si ha la fortuna di spostarne una non infestata dalle alghe e crea una colonia.

Alcuni turioni e germogli, sotto alghe filamentose.
Ecco gli ibernacoli lungo il bordo della vaschetta; sotto altre alghe

Vaschetta 3: Lemna trisulca

Mi sembra stia proprio benone, è molto aumentata.

La vaschetta
Un dettaglio con la splendida Lemna Trisulca (vecchia e nuova)

Sul mio balcone i collemboli non sono nuovi. Ecco un mio post di qualche anno fa.

Ninfea canicolare

La mia ninfea  (Nymphaea Pygmaea Helvola, l’unica che “c’entra”) ama i climi torridi. Si potrebbe dire che tanto è nell’acqua: in realtà anche l’acqua raggiunge temperature ragguardevoli – secondo me sopra i 30°): eppure fa fiori a ripetizione!

E’ così bella, strappa sempre una foto, anche se è sempre la stessa, ormai dal 2009  🙂

ninfea 2013

Secondo me la concimazione bestiale come scrivono molti non serve, io ho solo terra argillosa e fa fiori a manetta la mia birba.

La foto è un po’ sovresposta, lo so. Ma da l’idea del sole diabolico che splende oggi…

PS: la Ninfea pigmea haevola è un ibrido creato in circostanze misteriose da Latour-Marliac http://www.victoria-adventure.org/water_gardening/history/latour-marliac/the_garden_1899.html